Escl. Catanista, Cosmi presenta Rosina e Calaiò

By
Pubblicato: 14:04 - 18 luglio, 2014


Mariano Torrisi

EDITORE

Muove i primi passi nel 2010 nella redazione di Itasportpress e dopo un anno e mezzo di militanza viene promosso al ruolo di caporedattore, ricoperto fino ad aprile 2013.
Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di Catanista per iniziare una nuova ed entusiasmante avventura. Penna schietta e sincera, garbata ma affilata, ha sposato, con grande sentimento, la linea editoriale di Catanista, riuscendo a cogliere sempre l'attimo di ogni accadimento o notizia

È intervenuto ai microfoni di Catanista nello Speciale Calciomercato il tecnico Serse Cosmi:

“Sia per Rosina che per Calaiò il colpo è tecnico ma soprattuto umano, sono due grandi professionisti che si legano all’ambiente con professionalità e impegno e di cui conservo un ottimo ricordo. Rosina può giocare sia da trequartista sia come mezza punta o seconda punta, quindi può essere utilizzato con qualsiasi sistema di gioco.

Credo sia fondamentale in Serie B avere giocatori del calibro di Rosina e Calaiò, il livello è cambiato rispetto a quando ci giocò il Catania, poiché adesso ci sono parecchi giovani, alcuni che possono giocare ad alti livelli, come il Pescara di qualche anno fa, ma molti di questi giocatori si trovano li quasi per caso, per regolamento o altro, e che hanno atteggiamenti sbagliati. Per questo e importante prendere giocatori che hanno passione e non presunzione.

Rosina e Calaiò, come De Zerbi e Mascara, sono giocatori dalle grandi doti tecniche. Marino in quell’annata abbinava la qualità del gioco ai risultati; quel Catania andò in A non casualmente. Rosina e Calaiò si avvicinano per caratteristiche a Mascara e De Zerbi, anche se Rosina ha più raggio d’azione. Bergessio e Calaiò si assomigliano per struttura fisica, ma quest’ultimo non è solo un realizzatore, viene a prendere la palla dietro, quindi sono giocatori diversi che potrebbero anche coesistere. ”

Fonte foto: www.tuttosport.com