Pro Vercelli – Catania 3-2: rossoazzurri disastrosi al Piola

By
Pubblicato: 20:02 - 7 settembre, 2014


Dopo il passo falso della prima giornata di campionata il Catania non riesce ad uscire la testa da sotto la sabbia. Arriva la prima sconfitta, per 3-2, nella prima gara in trasferta del nuovo campionato di Serie B. Alla fine Davide batte Golia, in un match che ha palesato tutti i limiti difensivi e offensivi della squadra rossoazzurra, assolutamente inadeguata dietro e fumosa davanti.

La partita inizia a ritmi bassissimi, con il Catania a cercare di creare pericoli alla difesa avversaria che però difende con quasi 10 uomini dietro la linea della sfera. Molta confusione per la squadra ospite mentre la compattezza della Pro Vercelli garantisce anche i maggiori pericoli del match, con un Di roberto Scatenato. Al 30′ l’episodio che cambia la gara con l’espulsione di Cosenza per un fallo su Cani. Il Catania si galvanizza dalla superiorità numerica trovando pochi minuti dopo il goal del vantaggio grazie au un sinistro di Martinho dopo un duetto con Monzon. E’ una Pro Vercelli viva però, che guadagna anche qualche angolo, e su uno di questi Scavone al 40′ fa correre un lungo brivido lungo la schiena di Frison quando impatta il pallone di testa che attraversa tutto lo specchio della porta per poi finire sul fondo.

Nel secondo tempo l’inferiorità numerica non si sente ed i piemointesi entrano in campo con più grinta degli etnei. La Pro Vercelli fa più gioco e dopo una buona occasione di Rinaudo neutralizzata dal portiere di casa, arriva il pari di Marchi di testa sul cross di Belloni. Disattenta nella marcatura nel cuore dell’area di rigore la retroguardia rossoazzurra che dimostra ancora di avere gravi lacune.
Poco più di 10 minuti dopo il goal del pari, la Pro Vercelli sulle ali dell’entusiamo trova il vantaggio. Sauro già ammonito commette un’ingenuità dal limite meritandosi il secondo giallo. Sulla punizione traversa colpita da Ronaldo con la palla che poi entra in rete sulla ribattuta a porta vuota di Belloni.

Martinho non ci sta a perdere la gara e si inventa un dribbling a 15 dalla fine che procura un netto calcio di rigore finalizzato da Rosina. Equilibrio che dura pochi minuti quando al minuto 83 Ronaldo sempre da quella mattonella mette in rete una punizione battuta bene ma sul palo del portiere.

 

TABELLINO

Pro Vercelli(4-3-3): Russo, Germano, Cosenza, Coly, Matute(Bani 34′), Scavone, Ronaldo, Belloni(Liviero 78′), Di Roberto (Ragatzu 67′), Marchi. All. Scazzola

Catania(4-3-3): Frison, Peruzzi, Spolli, Sauro, Monzon, Rinaudo, Calello (Garufi 86′), Martinho, Rosina, Castro (Marcelinho 68′), Cani (Leto 80′). All. Pellegrino

Arbitro: Luigi Nasca (Bari)

Reti: Martinho (33′), Marchi (59′), Belloni (71′), Rosina (78′), Ronaldo (80′)

Ammonizioni: Castro (C), Marchi(V), Coly(V) Rinaudo(C), Sauro (C), Ragatzu (V)
Espulsioni: Cosenza (V), Sauro (C)

 

(foto: lapresse – legaserieb.it)