Parisi: “La vicinanza con i tifosi è fondamentale. I senatori mi hanno aiutato molto”

By
Pubblicato: 15:07 - 3 dicembre, 2014


Ha fatto il suo esordio in conferenza stampa Tino Parisi, giovani terzino della formazione etnea. Queste le sue parole:

“Sicuramente quello intrapreso quest’anno è un percorso in salita ma positivo. E’ un campionato importante in particolare per me che mi voglio mettere in mostra nel calcio che conta. La vicinanza dei tifosi è molto importante per la squadra. L’obiettivo è fare punti anche se sarà tanto difficile. Mi sono ambientato benissimo nello spogliatoio. Per me essere in rosa con gente come Spolli, Almiron, gente che una volta vedevo solo da lontano con ammirazione è un sogno. I senatori mi hanno aiutato per ambientarmi al meglio. Io nasco estreno alto d’attacco ma poi Pino Rigoli, allenatore dell’Akragas, mi ha arretrato a terzino dove mi sono trovato subito bene, anche se in Serie B sicuramente è tutto più difficile. 

Abbiamo preso troppi gialli, soprattutto per irruzione. Cercheremo di stare più attenti. Sicuramente giocare fuori casa per un calciatore è differente. in casa hai la spinta del pubblico, fuori casa non avendo la spinta dei tifosi stai attento maggiormente a non prendere goal. Il mister mi chiede di spingere molto e di arrivare al cross. Contro il Bologna servirà tanta attenzione. Una squadra come il Bologna è stata creata per vincere il campionato e bisogna stare attenti in generale e non su un giocatore in particolare. Sono molto in contatto con tanta gente in casa Akragas. Per me è stata una tappa importante, è una seconda casa. Non ci sono tantissimi giovani siciliani che escono fuori al calcio che conta. Sono orgoglioso di vestire la maglia del Catania.”