In&Out: Ibrido Castro, centrocampo disastroso

By
Pubblicato: 17:09 - 28 febbraio, 2015


Il Catania perde in casa, 1 punto nelle ultime 3 partite, con il Frosinone che riesce a ribaltare nel secondo tempo una gara che nel primo tempo aveva visto gli etnei in vantaggio. Queste le pagelle del match del Massimino.

 

IN

Castro – Primo tempo sontuoso dell’argentino che non fa sentire l’assenza di Calaiò nel reparto offensivo. Il goal legittima quanto di buono fatto nella prima frazione di gara, scambio col terzino sinistro e goal di piattone sinistro a spiazzare il portiere avversario. Nella ripresa cambia leggermente posizione, provando a lottare ma è spesso chiuso dalla difesa avversaria. Nel finale accusa troppo nervosismo, graziato più volte dall’arbitro Pasqua.

Mazzotta – Forse uno dei pochi a correre per tutta la partita. Ottime le sovrapposizioni e l’intesa con Castro, soprattutto nel primo tempo, dove col suo movimento senza palla riesce a creare occasioni, sfruttando i corridoi, oppure portandosi l’uomo in zona offensiva.

 

 

OUT

Martinho – La sua partita dura 48 minuti. Entra in campo dopo il primo quarto d’ora, ma non ha un approccio alla gara degno di questo nome. Collocato da Marcolin come mezzala non riesce a sfruttare la gamba e spesso finisce per andare a rincorrere polloni lontani dalla sua posizione. Esce dal campo per infortunio nella ripresa ma da lui ci si aspetta molto di più.

 

Maniero – Era la gara della responsabilità, con il peso dell’attacco sulle spalle ma non riesce quasi a mai a rendersi pericoloso. Risalta in cronaca solo per un episodio in area di rigore del Frosinone dove viene steso da Blanchard con una gomitata. Ha una sola occasione in tutta la partita su corner, dove gli ospiti si salvano sulla linea. Troppo poco però dal capocannoniere del campionato.

 

Sciaudone – Terza gara consecutiva da flop per Sciaudone. Il campo dice che le prime due giornate erano state un’illusione. Non riesce mai a svolgere i compiti richiesti a una mezzala, non corre, non spinge e non entra. Avrebbe più spazio per spingere con Rosina a svariare sul centrodestra, ma dal centrocampista ex Bari non arriva nemmeno un inserimento degno di nota, entrando in confusione in fase difensiva, finendo di sparire dal campo totalmente nel secondo tempo.

 

Pagelle 

Gillet 5,5 – Belmonte 5 – Schiavi 5 – Ceccarelli 5,5 – Mazzotta 6,5 – Coppola 5,5 – Rinaudo 5 – Sciaudone 4 – Martinho 4 – Escalante 5 – Rosina 5,5 – Castro 6,5 – Maniero 4,5, Chrapek S.V.

(foto: www.gianlucadimarzio.com)