Carpi 0-0 Catania: punto e salvezza

By
Pubblicato: 22:27 - 22 maggio, 2015


Mariano Torrisi

EDITORE

Muove i primi passi nel 2010 nella redazione di Itasportpress e dopo un anno e mezzo di militanza viene promosso al ruolo di caporedattore, ricoperto fino ad aprile 2013.
Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di Catanista per iniziare una nuova ed entusiasmante avventura. Penna schietta e sincera, garbata ma affilata, ha sposato, con grande sentimento, la linea editoriale di Catanista, riuscendo a cogliere sempre l'attimo di ogni accadimento o notizia

Finisce con uno scialbo pareggio a reti bianche il match tra la vincitrice del torneo Carpi ed il Catania, che con questo punto ottiene la salvezza in serie B.

Marcolin presentava in campo la formazione tipo, con Castro però assente per infortunio e Rinaudo per squalifica, sostituito da Escalante.

Primo tempo molto equilibrato ma poco divertente, le due squadre creano poco; ci prova un po’ di più la formazione etnea con le conclusioni di Maniero e Calaiò prima del ventesimo che vengono deviate dalla difesa, mentre la prima conclusione del Carpi arriva dopo la mezz’ora con Di Gaudio ma senza destare preoccupazioni. La prima vera occasione da gol capita sul finire della prima frazione di gioco, quando su azione da corner Ceccarelli colpisce di testa il pallone, ma il palo dice di no al vantaggio rossazzurro.

Nella ripresa succede ancor meno rispetto al primo tempo; le due squadre non si offendono, la prima conclusione dei padroni di casa arriva attorno al 60′ con capitan Porcari ma finisce ampiamente alta, mentre il Catania poco dopo la mezz’ora sfiora la rete con Calaiò che però viene fermato in extremis dal portiere Gabriel.

 

CARPI 4-3-3: Gabriel, Pasini, Romagnoli, Letizia, Sarzi Puttini (dall’82’ Palmieri), Torelli, Porcari (dall’87’ Pugliese), Mbaye, Pasciuti, Lasagna, Di Gaudio (dal 75′ Gatto). All. Castori.

CATANIA 4-3-1-2: Gillet, Del Prete, Ceccarelli, Schiavi, Mazzotta, Escalante, Coppola, Sciaudone, Rosina, Maniero, Calaiò. All. Marcolin

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

MARCATORI:

AMMONITI: Sciaudone, Del Prete

ESPULSI: nessuno