Calil e Nunzella nella Top 11 2015 della Lega Pro

By
Pubblicato: 15:52 - 29 dicembre, 2015


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Due rossazzurri nella Top 11 2015 stilata da Lega Pro Channel: e, a giudicare da quanto visto in campo, non c’è da stupirsi. Si tratta, infatti, di Leonardo Nunzella e di Caetano Calil, inseriti nella formazione ideale di questa stagione per quel che riguarda il girone C della categoria, e i numeri danno ragione al canale principale della Lega.

I due giocatori hanno dimostrato sin dalle prime giornate una marcia in più, prendendo per mano la squadra e portandola avanti a suon di gol e buone prestazioni. Per il terzino sinistro, definito “giocatore di categoria superiore”, tre assist fin qui e un gol su punizione contro il Benevento: ma non finisce qui. Pancaro non può fare a meno di lui e il minutaggio lo conferma: Nunzella, l’infaticabile, ha giocato per intero tutte le partite di questo campionato, a dimostrazione del valore sia tecnico che tattico.

Discorso simile per Calil, “prolifico e carismatico”, che guida la classifica marcatori del girone C con nove reti, ma non solo: per lui, all’attivo, anche un assist e tanta roba lì davanti. Il brasiliano, infatti, ha dimostrato di essere non solo fondamentale in attacco, ma anche nelle logiche di squadra, vestendo i panni di leader e capitano e consentendo al Catania, con i suoi gol, di uscire dal momento difficile.

Nella Top 11, “allenata” da Gregucci, tecnico dell’Alessandria, vengono schierati (in un 4-3-3) Iannarilli (Pistoiese), Perico (Giana Erminio), Gigliotti (Foggia), Pascali (Cittadella), Nunzella (Catania), Capodaglio (Casertana), Varela (Pisa), Lepore (Lecce), Scappini (Pontedera), Iemmello (Foggia) e Calil (Catania). Ed è un buon risultato, e Pancaro lo sa: dai due rossazzurri in lista si può ripartire.