Di Grazia – Djordjevic, l’asse mancino indigesto al Messina

By
Pubblicato: 19:51 - 9 ottobre, 2016


martdjo

Arrivano anche le parole dei protagonisti al termine di Catania Messina, finita con il risultato di 3-1 in favore degli etnei grazie alla tripletta di Andrea Di Grazia. Sono proprio Di Grazia, insieme a Djordjevic, i giocatori designati per commentare la gara:

Di Grazia: <<Sono felicissimo, è un giorno che non dimenticherò tanto facilmente. Per un ragazzo nato a Catania, segnare una tripletta in un derby è meraviglioso. Mi ricordo di quando salimmo in serie A con gol di Del Core, io ero in curva sud. Da quel momento ho sognato di poter giocare in questo campo, davanti a questo meraviglioso pubblico. Il gol più bello? Mi sono piaciuti tutti e tre, non saprei sceglierne uno>>.

Una considerazione anche sul suo ruolo in campo: <<Io mi vedo più come esterno d’attacco, ma credo di avere le qualità adatte anche per fare la mezzala. Gioco dove mi dice il mister, l’importante è stare in campo>>

A proposito di Rigoli, Di Grazia si espone così: <<Per me è come un secondo padre, con lui ho un bellissimo rapporto perchè sa quando motivarmi e quando riprendermi. Lo scorso anno all’Akrgas con lui mi ha aiutato molto sotto questo punto di vista>>.

Djordjevic: <<Sono contento per la vittoria, era importante tornare a vincere dopo un periodo non facile e l’abbiamo fatto in una partita molto importante. Abbiamo un’ottima squadra, andremo sicuramente migliorare e diremo la nostra in campionato fino alla fine. Ringrazio il pubblico del Massimino, sono stati fantastici dal primo all’ultimo minuto. Sono davvero il nostro punto di forza, come se fosse il dodicesimo uomo in campo>>.