ENJOYstarREMAXHONDAmazdatwit

CLOSED MERCATO: CATANIA, VOTO 9 CON ANCORA DUE POSTI OVER

By
Pubblicato: 09:33 - 1 febbraio, 2017


Attilio Scuderi

Attilio Scuderi

DIRETTORE

Giornalista catanese, direttore della redazione, esperto di tecnica e tattica.
Numerose le esperienze nazionali con Skysport24, Sportitalia e Radio Kiss Kiss.
Le esclusive di Calciomercato sono il suo valore aggiunto. Oggi volto della nota trasmissione sportiva regionale Salastampa su "Antenna Sicilia". Punto d riferimento del panorama rossazzurro grazie ad una conduzione schietta, diretta e concreta.
Attilio Scuderi

A cura di Adriano Nicosia

Il mercato di gennaio ha appena chiuso i battenti, e la società rossazzurra è stata una delle protagoniste principali per numero di operazioni messe a segno sia in entrata che in uscita.

Mercato di riparazione del Catania nel segno di “Attenti a quei due”, Pietro Lo Monaco il professore e attenzione allo stratega Christian Argurio. che hanno lavorato segretamente con maestria e abilità tessendo, dietro le quinte, rapporti prolifici con società, procuratori e dirigenti riuscendo nel loro intento, quello di confezionare al coach Pino Rigoli una squadra decisamente rinvigorita.

Ancora una volta Don Pietro ha spiazzato tutti, tutti coloro i quali pensavano che il Catania si sarebbe limitato a puntellare la rosa con qualche innesto, magari per tenere a bada una tifoseria triturata negli anni.

Ed invece palle di cannone sparate a tutto spiano, con Lo Monaco e il suo fidato Ds, invece, che non si sono limitati ad un semplice restyling , ma ad una vera e propria rivoluzione acquistando giocatori di grande qualità come Giovanni Marchese, terzino sinistro proveniente dalla massima serie; Ivano Baldanzeddu, esterno destro giunto a Catania con quella voglia di rivalsa di chi ancora vuol dire l’ultima parola; Diogo Tavares, attaccante concreto ed efficace che ben si è presentato al suo debutto al Massimino; Demiro Pozzebon, centravanti corteggiato da mezza Lega Pro che nei suoi 1,86 m di altezza e 76 kg di muscoli può sprigionare tutta la sua potenza per scardinare le difese avversarie.

Don Pietro e Argurio meritano, però, anche un plauso per quanto riguarda le operazioni in uscita. Paolucci all’Ancona, Piscitella al Pisa, Bastrini alla Cremonese, Nava all’Alessandria, Anastasi e De Silva in prestito al Messina nell’operazione Pozzebon e, infine, sciolto anche il braccio di ferro più importante il fardello economico pesante firmato Calil ceduto al Livorno.

Lodi? Poteva essere un plus, ma dipendeva dal giocatore volere Catania e non mettersi a fare la ballerina, perché le Lodi al mercato del Catania ci sono con o senza il mediano, con due cartucce ancora da sparare tra gli svincolati per due posti over in lista Catania ancora aperti.