Entusiasmo “razionale”

By
Pubblicato: 15:27 - 1 marzo, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Un ossimoro a dettare la via da percorrere per la tifoseria rossazzurra: entusiasmo “razionale”. Ma come può un sentimento così vivo e irrefrenabile come l’entusiasmo dettato da una vittoria epica  (in inferiorità numerica e sotto il diluvio) essere arginato nei limiti della razionalità? Non è sicuramente un’impresa semplice, ma deve essere portata a termine per il bene del Catania e per la sua effettiva crescita.

Il successo di domenica scorsa, infatti ha riportato quell’euforia mutilata dalla sconfitta di Agrigento, ma bisogna necessariamente rimanere con i piedi per terra per non rischiare di incorre in cocenti delusioni o rischiare di violentare ancora una volta il concetto di “svolta”. In primis è necessario avere delle controprove, forse non proprio dalla sfida contro il Melfi, ma più in là nel doppio esterno contro Lecce e Paganese e in casa con il Foggia. La grinta vista con il Messina è la base per la costruzione di un finale in crescendo, ma la piazza non deve dimenticare le critiche espresse sulla mancanza di regista e sulla personalità dei giocatori.

Calma, coerenza ed equilibrio. Il processo di maturazione tramite il nuovo tecnico è appena iniziato e non può e non deve una vittoria comunque dettata anche dagli episodi offuscare totalmente la vista. Importanti sono la determinazione ed il coraggio; ed anche se a Lecce non dovesse arrivare un risultato positivo ad essere posta sotto la lente di ingrandimento sarà la prestazione. Finchè il Catania dimostrerà l’atteggiamento di Messina comunque uscirà dal campo con onore.

La strada è lunga e bisogna percorrerla passo dopo passo, con il giusto entusiasmo e la necessaria consapevolezza di avere a disposizione una squadra tecnicamente valida condotta da un allenatore deciso a farle riscoprire il proprio valore. Perchè sono i giocatori a trascinare i propri tifosi grazie a prestazioni gagliarde, e sono i tifosi a rappresentare l’uomo in più nei momenti caldi, ma è ancora necessario mantenere la calma, poi dopo un filotto vincente potrà essere entusiasmo puro.