Mixed zone – Le parole di Marchese e Mazzarani

By
Pubblicato: 19:56 - 14 maggio, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Al termine di Juve Stabia-Catania, Giovanni Marchese e Andrea Mazzarani hanno analizzato il pareggio e l’esclusione dai Playoff degli etnei.

MARCHESE – “Peccato sia finita così, perché abbiamo giocato bene anche se in dieci. In parità sarebbe stata una partita diversa. Avremmo dovuto mostrare ciò che abbiamo mostrato oggi in altre partite…Ci credevamo, ma non ci siamo riusciti: il calcio è anche questo. Gioco da tanto tempo con questa maglia e ne sono orgoglioso: per il prossimo anno c’è già la base su cui ripartire.”

MAZZARANI – “L’espulsione ha condizionato la gara, così come l’episodio del rigore su di me, che c’era e andava fischiato: sarebbe stata un’altra partita in undici contro undici. Il mio futuro? Ho un anno di contratto, vedremo come andrà.”