Panchina Catania: la situazione, tra percentuali e smentite

By
Pubblicato: 23:03 - 17 maggio, 2017


Continua il processo di trasformazione in casa Catania alla ricerca del nuovo tecnico al quale affidare la panchina per la prossima stagione. Tra i diversi i nomi fatti negli ultimi giorni, però, solo alcuni rientrano tra i “papabili” a raccogliere “l’eredità” di Giovanni Pulvirenti.

E’ chiaro che il calendario segna ancora il mese di maggio, e che potrebbero passare alcune settimane prima della scelta e della conseguente ufficialità del nuovo allenatore: è giusto, però, fare il punto della situazione. Iniziamo dalle smentite e dalle ipotesi tramontate: in cima troviamo Ciccio Cozza, tecnico della Sicula Leonzio che non sembrerebbe essere stato altro fuorché un pensiero remoto per la dirigenza etnea. Calano, invece, le quotazioni riguardo Gianluca Grassadonia e Roberto De Zerbi: come vi raccontiamo da tempo, l’arrivo del primo dipendeva strettamente da un possibile ritorno di Fabrizio Ferrigno al Catania, mentre per quel che riguarda l’ex Foggia pesano offerte e progetti più ambiziosi.

Adesso passiamo ai “papabili”: in pole rimane senz’altro Carmine Gautieri, ex Latina e Lanciano con il quale ci sono stati diversi contatti già negli scorsi mesi. L’alternativa corrisponde al profilo di Cristiano Lucarelli, tecnico del Messina che nella giornata odierna ha lasciato la Sicilia. Anche in questo caso si parla di contatti tra le parti, ma sarà decisivo chiarire il progetto tecnico giallorosso prima di poter dar per certa la permanenza alla corte di Proto. Si oscilla, così, tra il 65% del primo e il 30% del secondo: e il 5%? Sorprese e altri nomi: in attesa di ulteriori risvolti.