Savino (ag. Arma) a Catanista: “Catania piazza storica, c’è una trattativa”

By
Pubblicato: 18:37 - 4 luglio, 2017


Una piazza gradita, che vale molto più della categoria in cui gioca attualmente. Con questo parole Gabriele Savino ha descritto il Catania, una delle possibilità nell’immediato futuro del suo assistito Rachid Arma, attuale punta del Pordenone.
Savino è intervenuto ai nostri microfoni nel corso della puntata odierna di Catanista, il Talk parlando del futuro del classe 1985, sottolineando appunto come quella rossazzurra sia una destinazione più che plausibile.

<<C’è stato un interessamento da parte del Catania così come di altre squadre, sono sincero. Stiamo valutando questa eventualità, Catania è una piazza importante con una storia recente di altissimo livello e non lo devo certo dire io. Rachid adesso è in vacanza, nei prossimi giorni dovrebbe tornare e faremo la nostra scelta, sono sempre in contatto con il ragazzo e saremo a Milano nei prossimi giorni per prendere le dovute decisioni>>.

Il potenziale di Arma non è però noto soltanto alla società etnea, così come sottolineato da Savino: <<Ci sono molte squadre di serie B su di lui, tra le quali il Parma, così come tante altre di Serie C tra cui il Catania. Faremo la nostra scelta in base al progetto che ci verrà presentato, per adesso non me la sento di sbilanciarmi su percentuali per il futuro. C’è una trattativa in corso, Catania è una delle piazze che ha fatto la storia del calcio italiano, sono passati giocatori importanti da qui e di questo ne siamo consapevoli>>.

Più di un’apertura quindi da parte di Savino, che passa poi alla descrizione tecnico-tattica del suo assistito: <<Rachid è la classica prima punta, alto e forte fisicamente e in grado di far salire la squadra. Il suo punto forte, oltre al colpo di testa, è la sua capacità di aiutare i compagni anche durante la fase difensiva e sui calci piazzati a sfavore. Un giocatore che ha fatto tanta gavetta, molto serio e che in serie C ha sempre fatto bene. Il progetto e il ruolo che gli verrà offerto avrà un peso specifico importante nella valutazione del suo futuro, non vorrei mandare il ragazzo in una squadra di serie B che non gli garantirà un posto da protagonista. La cadetteria l’ha già assaporata a Torino e a Vicenza, ma aveva davanti Bianchi e Abbruscato e non ha mai avuto una vera possibilità di mettersi in mostra>>.

Infine una chiosa sul Catania, che continua ancora ad esercitare un fascino particolare su qualsiasi giocatore: <<Quella rossazzurra è una squadra storica, vale già una categoria in più rispetto a quella in cui gioca e rappresenterebbe sicuramente una grande opportunità per Rachid. Credo che alla fine di questa settimana, massimo durante la prossima, decideremo il futuro di Arma>>.