Mercato: vi diciamo perché Ripa ha detto “No” al Catania

By
Pubblicato: 21:34 - 26 luglio, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Ormai è noto a tutti: come scritto questo pomeriggio dalla nostra redazione, è saltata la trattativa per l’acquisto di Francesco Ripa da parte del Catania.

Secondo quanto raccolto dalla squadra di Catanista, sembra che l’attaccante sia intenzionato ad accettare la conferma anche della Juve Stabia (diverse sono le squadre interessate a lui, una tra tutte il Catanzaro) per motivi familiari. Questi, quindi, alla base del rifiuto al club rossazzurro, ma c’è dell’altro.

Le dichiarazioni rilasciate questo pomeriggio dall’amministratore delegato Pietro Lo Monaco a Itasportpress sono, infatti, legate all’atteggiamento del procuratore di Ripa che, nelle scorse ore, pare abbia alzato la posta dell’offerta rispetto all’accordo stretto tra le parti. Questa la situazione, da quanto appreso dalla nostra redazione: resta comunque il fatto che si tratta di mercato, e durante questo periodo può succedere di tutto, e che, infine, il Catania andrà alla ricerca di un’alternativa.