Catania, mercato in entrata chiuso. Ma Sandomenico…

By
Pubblicato: 13:06 - 19 agosto, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Sono stati chiari i direttori Pietro Lo Monaco e Christian Argurio, il primo ai nostri microfoni, l’altro in conferenza stampa, lo diciamo anche noi, come premessa: il mercato in entrata del Catania ha la saracinesca chiusa. Attenzione, però, perché nelle ultime settimane potrebbe accadere qualcosa, chiaramente in relazione alle uscite.

Diversi sono i profili che piacciono ai rossazzurri e che possono far comodo a mister Cristiano Lucarelli: uno tra questi è senza dubbio Salvatore Sandomenico, esterno d’attacco classe ’90 attualmente alla Juve Stabia (ha giocato con Ripa) e lo scorso anno in prestito alla Viterbese. Il Catania, infatti, dovesse ripercorrere nuovamente la via del 4-3-3, come già accaduto contro la Sicula Leonzio, si troverebbe ad aver bisogno di un’ala nei tre davanti, avendo comunque in rosa Di Grazia e Russotto “puri”, e Curiale e Mazzarani che possono ricoprire quel ruolo. Sandomenico, oltretutto, è uno dei preferiti dello stesso Lucarelli che, a gennaio, aveva provato in tutti i modi a portarlo a Messina: operazione sfumata per i diversi e noti problemi dei giallorossi. Cambiando reparto, invece, un colpo “last-minute” potrebbe portare il nome di Tommaso Coletti del Foggia, accostato ai rossazzurri ad inizio mercato, che porterebbe con sé esperienza e intraprendenza in fase d’impostazione da dietro.

Prima di ogni discorso, però, bisognerà fare i conti con le uscite: con le valigie già pronte da tempo rimane Caetano Calil, che piace a tanti, ma che, come detto più volte, ha un ingaggio molto alto. Un altro rebus in avanti è quello relativo a Demiro Pozzebon e Valerio Anastasi: chi rimarrà dei due? Ne dovrebbe partire uno, e anche in questo caso i club interessati non mancano. Nessuna notizia, invece, dall’incontro annunciato ai nostri microfoni tra il ds del Parma Faggiano e Lo Monaco: Silva piace, ma dopo quanto visto con la Sicula Leonzio non sembra essere in partenza. Insomma: in entrata saracinesca chiusa, in uscita si valutano le soluzioni migliori. Sullo sfondo, una rosa, quella del Catania, sulla carta tra le più complete del campionato. In attesa del campo.