Promossi e rimandati: Ripa devastante, linea verde stuzzicante…

By
Pubblicato: 22:22 - 29 agosto, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Prestazione perfetta del Catania che liquida la pratica Akragas con un largo 0-6. A strappare gli applausi del Massimino è soprattutto Francesco Ripa, a cui è bastata mezz’ora scarsa per siglare una doppietta e impressionare gli addetti ai lavori per senso del gol e strapotere fisico. Bene anche i giovani Rossetti e Zè Turbo, in gol è sempre al centro della manovra, ed il centrocampo con Biagianti, Bucolo e Caccetta.

 Ripa 7,5 – Trenta minuti per siglare una doppietta e poi, scusate il disturbo, risedersi in panchina. Difficile esprimere meglio l’idea di “giocatore determinante”. Prima una rete da rapace d’area di rigore, poi uno stacco imperioso ed un’incornata da grande bomber. Il massimo col minimo sforzo…

Bogdan 6,5 – Pulito nonostante un impeto a tratti devastante. “L’animale”, così era stato dal Direttore Lo Monaco, è una piacevole sorpresa e sembra essere già pronto per impegni più probanti. Da sottolineare anche la personalità con cui ha annullato un avversario insidioso come Salvemini.

Bucolo 7 – Non è Lodi, va bene, ma contro l’Akragas la differenza non si è notata eccessivamente. Merito del movimento senza palla delle mezzali, ma anche del playmaker etneo, bravo a giocare in maniera semplice e a un tocco. Caratteristiche diverse, ma personalità da vendere per entrambi…

 

Martinez 6; Bogdan 6,5; Aya 6 (Tedeschi 6,5); Marchese 6,5; Esposito 6,5; Caccetta 6,5; Bucolo 7; Biagianti 6,5; Manneh 6 (Zè Turbo 7); Mazzarani 6,5; Ripa 7,5 (Rossetti 7)