Mixed-zone | Lucarelli: “O si fa come dico io o non si va avanti”

By
Pubblicato: 21:33 - 2 settembre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Soddisfatto? No, per niente: mister Cristiano Lucarelli ha parlato così della prima sconfitta del suo Catania con la Casertana.

“Avevo chiesto un Catania con un unico volto sia in casa che in trasferta, ma forse c’è qualcosa che sto sbagliando anche io. Con più fame e cattiveria potevamo vincerla e invece commentiamo una sconfitta. Non abbiamo attaccato gli spazi come dovevamo, meno cattiveria e voglia di vincere. L’avevamo studiata in un modo, qualcosa non è andata. Non abbiamo giocato per mezz’ora, sbagliando dei passaggi facili con giocatori di caratura tecnica superiore. Con una squadra di metà classifica potevo essere soddisfatto della prestazione, ma io alleno il Catania. O si fa come dico io o qui non si va avanti.”.