Promossi e Rimandati: Pisseri e Russotto baluardi, torna il Catania “formato trasferta”

By
Pubblicato: 21:27 - 2 settembre, 2017


Il Catania perde a Caserta e inaugura la stagione in trasferta con la prima sconfitta stagionale dopo una gara sottotono: gara lenta e priva di emozioni nei primi 45’, con poche palle gol, e molteplici tatticismi. Nella ripresa, poi, rossazzurri che subiscono la rete del vantaggio della Casertana e che non riescono a riprendere in mano le redini della sfida. Scopriamo insieme i promossi e i rimandati di Casertana-Catania:

PROMOSSI:

-PISSERI 6,5: Decisivo e determinante. L’estremo difensore etneo salva i rossazzurri leggendo egregiamente le trame del gioco avversario, compresa un’occasione al 60′ in tre contro uno. All’80’, invece, viene ingannato dal movimento di De Rose che vale l’1-0 finale.

– RUSSOTTO 6: Fatica, lotta in mezzo al campo per raggiugere la porta avversaria, ma deve trovare il feeling giusto con Curiale. Corre senza sosta, come fatto all’esordio: gli manca il guizzo decisivo, poi ci siamo.
RIMANDATI:

– CACCETTA 5 – Ancora in ritardo di condizione, così come gli altri “rimandati”: non riesce mai ad entrare in partita, e quando in possesso palla si assume raramente la responsabilità di avanzare tra le linee, caratteristica chiave nel suo ruolo.

– CURIALE 5 – Lotta e fa a sportellate, ma non riesce a muoversi in anticipo e, anzi, viene sempre anticipato dai difensori avversari. Poco per uno come lui.

– DI GRAZIA 5 – Avete presente il Di Grazia diventato Hulk con la Sicula Leonzio? Ecco, questo è il suo alter ego: oggi era molto umano e poco gigante, e anche un po’ fuori dal gioco.

VOTI – Aya 6, Tedeschi 6, Bogdan 5,5, Semenzato 5, Lodi 5,5, Djordjevic 5. ALLENATORE: Cristiano Lucarelli 5,5. SUBENTRATI: Fornito 6, Ripa SV, Mazzarani SV, Zé Turbo 6, Marchese SV.