Blondett: “Il matrimonio con il Catania andava fatto”

By
Pubblicato: 17:45 - 12 settembre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Ha completato il reparto, di lui si è parlato per quasi tutta l’estate: Edoardo Blondett si è presentato così in conferenza stampa.

“Ad inizio mercato c’erano stati contatti, poi sono andato a Livorno, ma non è mai sbocciato l’amore. Quando è arrivata la chiamata del Catania ho provato le stesse emozioni: forse un po’ tardi, ma questo matrimonio andava fatto. Ringrazio le parole di stima del direttore: questa squadra ha tante qualità, arrivo in club che ha un gran pacchetto difensivo, farò del mio meglio per guadagnarmi il posto in squadra. Farò di tutto per giocare il più possibile. L’atteggiamento di sabato? Quando affronti il Lecce parti già motivato, poi c’è stato il bruciore della sconfitta di Caserta: questo ha fatto sì che giocassimo in quel modo. Sappiamo benissimo cosa voglia dire far bene a Catania: far bene qua, sia per l’esperienza personale, che per il prestigio, è diverso.”