Serie C: il Lecce va in testa, frenano Monopoli e Siracusa. Il resoconto

By
Pubblicato: 20:42 - 8 ottobre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Il Catania sorride a metà: è vero, non è più in vetta, ma almeno, adesso più di prima, ha un obiettivo fisso, il Lecce di Liverani. Nel turno di riposo scontato dai rossazzurri, infatti, i salentini diventano i nuovi leader del Girone C di Serie C, dopo aver sconfitto la Juve Stabia.

Ma facciamo ordine: l’ottava giornata dell’ex Lega Pro si è aperta venerdì con la gara vinta dalla Casertana sul Cosenza per 0-3, con la squadra di Braglia sempre più in crisi. Ieri, invece, Akragas e Bisceglie si dividono un punto prezioso in ottica Playoff (2-2), mentre la Sicula Leonzio cade al Fanuzzi di Brindisi con la Virtus Francavilla (2-1). Terza vittoria di fila, invece, per il Matera di Auteri, adesso reale pretendente alla promozione, che ha regolato il Fondi per 1-0, e poi c’è il Lecce: i giallorossi, come dicevamo, centrano la quinta gioia consecutiva superando in trasferta la Juve Stabia per 2-3. Tra le 18.30 e le 20.30, il Trapani schianta la Reggina per 3-0, pareggio a reti bianche tra Andria e Paganese e successo del Rende contro il Catanzaro (2-1). Oggi, infine, 1-1 tra Monopoli e Siracusa, prossimo avversario degli etnei: apre Michele Paolucci, risponde Lele Catania. Con questi risultati, il gruppo di Lucarelli rimane in zona promozione, a soli tre punti dal Lecce nuovo capolista.