Sottil a Catanista: “Siracusa più forte dell’anno scorso. Catania squadra da battere…”

By
Pubblicato: 17:25 - 12 ottobre, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Ai microfoni di Catanista, nella puntata delle ore 13 in onda su Etna Radio (88.4) e su Radio Cuore (93.0) è intervenuto oggi il tecnico del Livorno ed ex allenatore del Siracusa, Andrea Sottil. Ecco le sue considerazioni sul match di sabato prossimo tra Siracusa e Catania.

“Il Siracusa ed il Catania sono due belle realtà del Girone C. Ovviamente gli etnei hanno un organico diverso rispetto al Siracusa, l’investimento è stato notevolmente superiore e la squadra è altamente competitiva. Oggi il Siracusa è più forte rispetto allo scorso anno grazie al lavoro del Direttore Laneri e poi c’è un allenatore bravo come Bianco”

“Con Paolo abbiamo giocato insieme a Catania nell’anno della promozione. Non era un chiacchierone, ma un leader silenzioso. Penso che la sua squadra sia solida e molto pericolosa sugli esterni con Mangiacasale e Sandomenico. Mi aspetto una partita molto intensa e di studio, soprattutto all’inizio. Certo l’ambiente sarà incandescente. I tifosi del Siracusa sentono moltissimo questa partita”

“Il Catania sta facendo benissimo e Lucarelli è un allenatore molto preparato. Penso che come organico i rossazzurri combatteranno insieme a Trapani e Lecce per la promozione fino alla fine, ma attenzione alle sorprese. Il mio Livorno? Siamo partiti nel modo giusto, sono soddisfatto. Diciassette punti non sono pochi, ma ancora dobbiamo lavorare per migliorare alcuni aspetti di gioco nell’arco dei novanta minuti. Comunque sono soddisfatto”