Tavano (Ag. Mazzarani): “E’ iniziata la seconda carriera di Andrea. Sul rinnovo…”

By
Pubblicato: 08:30 - 19 ottobre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Cosenza e Siracusa: due trasferte, due vittorie firmate Andrea Mazzarani. Il Catania se lo gode, intanto il suo agente, Diego Tavano, intervenuto ai nostri microfoni, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

MATURITA’ – “L’inizio di stagione? Qualsiasi giocatore che non gioca può essere minimamente contento. E’ normale che si vorrebbe stare sempre in campo, poi la priorità naturalmente ce l’ha sempre la squadra. Lui è un giocatore completamente maturo, ha voglia di raggiungere gli obiettivi non solo per scopi personali, si è messo al servizio di allenatore e compagni. Ha raggiunto una maturità assoluta e non mi sorprende: so chi Andrea e conosco il suo spessore morale.

PROGETTO – “E’ un calciatore che in carriera ha segnato tanto in serie superiori, è stato molto sfortunato, diversi suoi colleghi di Serie A sono sorpresi che finora Andrea non sia riuscito a fare una carriera più importante. Senza nulla togliere al Catania, due volte si è fatto male al ginocchio, insieme abbiamo sposato questo progetto perché pensavamo fosse la città giusta per tornare grandi e in questo momento siamo molto soddisfatti. E’ l’inizio della seconda parte della carriera di Mazzarani, ho puntato proprio a questo: io l’ho visto nascere e crescere, alla Cisco Roma Di Canto gli affidò le chiavi del centrocampo e lui lo ripagò alla grande, poi il contratto all’Udinese. Quando l’ho ritrovato gli ho detto: “Ripartiamo perché sei un grande giocatore, ma per farlo dobbiamo trovare una piazza importante”, e quale meglio di Catania? Diversi club di Serie B, anche quest’anno, lo hanno richiesto, ma mi sembrava giusto proseguire con la nostra scelta. Spero che sia un nuovo inizio. Qualcuno era reticente, ma può risolvere la partita quando vuole.”

FUTURO E CAMPIONATO – “Rinnovo? Vogliamo restare, troveremo un momento per parlare con il direttore per trovare la soluzione giusta per continuare con il Catania. Il campionato? Sarà una corsa a due: Liverani è un ottimo tecnico, il Lecce ha scelto bene, è un buon allenatore come Lucarelli, sarà una bella lotta.”