Reggina, probabile formazione: 4-3-1-2 per Maurizi, con un Di Livio in più

By
Pubblicato: 17:42 - 28 ottobre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

“Giornata amaranto” e tanta voglia di far bene: tutto pronto in casa Reggina per la sfida interna contro il Catania, con mister Maurizi che, come fatto fin qui, vorrà giocarsela a viso aperto.

Sarà, quindi, un 4-3-1-2 improntato sull’equilibrio quello dei padroni di casa, con qualche sorpresa: tornerà, dopo mesi di sospensione, Lorenzo Di Livio, figlio di Angelo e promessa del vivaio della Roma. In porta andrà Cucchietti, in difesa linea a quattro composta da Solerio e Pasqualoni sulle fasce e Laezza e Di Filippo centrali. In mediana, De Francesco andrà in cabina di regia e verrà supportato da Fortunato e dal catanese DOC Roberto Marino.

Sulla trequarti, come detto, verosimilmente scenderà in campo per la prima volta Di Livio, con ogni probabilità in pressione costante su Francesco Lodi, mentre le due punte dovrebbero essere Bianchimano e Tulissi. Attenzione, però, alle sorprese: dalla panchina scalpita Sparacello, pronto a giocarsi le sue chances.