Amministrazione e FIR al lavoro per il terreno del Massimino, Scialfa e Arancio rassicurano i tifosi

By
Pubblicato: 18:52 - 11 novembre, 2017


Al di la dell’aspetto tecnico – tattico che caratterizzerà la partita di domani pomeriggio tra Catania e Catanzaro, valevole per la quattordicesima giornata del campionato di serie C, a preoccupare maggiormente tifosi e addetti ai lavori sono le condizioni del terreno di gioco dello stadio Angelo Massimino, che ha ospitato oggi il test match di rugby tra Italia e Isole Fiji.

Un evento che ha inevitabilmente lasciato le proprie tracce sul manto verde del “Cibali”, rendendo necessario un lavoro di rizzollatura e di manutenzione repentino per non compromettere le prestazioni delle due squadre che scenderanno in campo domani alle 18:30.

<<I nostri tecnici si metteranno subito al lavoro – ha commentanto l’assessore allo sport del Comune di Catania Valentina Scialfa, al termine della sfida tra Italia e Fiji -, cercheremo di rendere il campo di gioco nuovamente agibile per permettere al Calcio Catania di trovarsi nelle migliori condizioni possibili per la partita di domani>>.

<<Abbiamo un accordo tra le tre parti coinvolte – ha spiegato invece il Presidente del comitato regionale FIR Orazio Aranciocioè il Calcio Catania, il Comune e la Federazione Italiana Rugby. Faremo di tutto per cercare di riportare il prato del Massimino nelle stesse condizioni in cui l’abbiamo trovato, purtroppo la pioggia di questi giorni ha reso ulteriormente dissestato il terreno di gioco ma ci metteremo immediatamente al lavoro per poter garantire al Catania di giocare nelle migliori condizioni possibili>>.