Mixed-zone | Bucolo: “Voglio essere me stesso, anche se a volte esagero”

By
Pubblicato: 21:26 - 12 novembre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

 

Intervenuto in mixed-zone al termine di Catania-Catanzaro, Saro Bucolo ha commentato così il successo dei rossazzurri:

“Oggi c’era lo stadio pieno come sempre, abbiamo spinto tanto anche per loro. Cosa posso dare di più? Spero di farmi trovare sempre pronto come oggi, è un Catania che ha tante scelte. E’ difficile entrare in una gara maschia come quella di oggi. E’ importante farsi trovare pronto: l’espulsione? Ho sbagliato, è stato brutto guardare le gare dalla tribuna. Cerco sempre di essere me stesso, a volte esagero: ma penso che sia meglio esagerare che limitarsi. E’ la mia indole, cerco sempre di dare il massimo per trasmettere la carica giusta ai ragazzi. Stiamo crescendo anche come gruppo, quindi quando Bogdan era a bordo campo e ho fatto una corsa per raggiungerlo: sono fatto anche così.”