Sarà decisiva?

By
Pubblicato: 18:36 - 14 novembre, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Dopo quattordici giornate di campionato la classifica sembra delinearsi con maggior precisione ed i veri valori iniziano ad emergere. Lecce, Catania e Trapani sembrano essere una spanna superiori alle altre, con gli etnei che, nel lungo periodo, potrebbero sfruttare un’arma che le altre non hanno in maniera così evidente: la panchina. Lucarelli ha dimostrato in più di una circostanza di essere coerente e sposare il principio “sono tutti titolari”, anche se, oltre alla coerenza, un’altra caratteristica del tecnico livornese è l’apertura mentale.

Il tecnico rossazzurro non è il classico mister con uno ed un solo modulo in testa. Lucarelli prende ciò che la stagione gli offre. Inizialmente il Catania aveva bisogno di solidità vista la condizione fisica non esaltante? Via con il 3-5-2 e con Russotto in attesa di Ripa. Di Grazia in forma, Russotto inamovibile e Marchese forte sull’esterno? Sfruttamento del 4-3-3 e densità offensiva. Insomma quello che vogliamo dire è che la rosa ampia e la poliedricità mentale del tecnico rappresentano il fiore all’occhiello di questo Catania; non viene archiviato il 3-5-2, non ci sono dei titolatissimi, bensì c’è un’impostazione ed un impianto di base comunque volubile in base a circostanze ed avversario.

Ecco perchè, anche in vista della gara contro la Juve Stabia, la panchina potrà tornare nuovamente protagonista, dal primo minuto o a gara in corso. Chi scalpita per avere un posto da titolare è sicuramente Mazzarani che insieme a Semenzato potrebbero rappresentare le alternative a Caccetta ed Aya, ma attenzione anche al loro utilizzo nel corso del match per garantire un passo diverso alla squadra. Otto undicesimi dovrebbero essere confermati, poi oCCiò anche ai gol dalla panchina con il ballottaggio Ripa/Curiale che potrebbe tornare di moda e determinare una nuova staffetta. Tante soluzioni e tante ipotesi, ma certamente se il Catania ha mandato a segno 12 uomini vuol dire che tutti sono partecipi della fase offensiva e che anche dalla panchina sono arrivati gol estremamente pesanti. Se sarà decisiva lo scopriremo solamente a maggio.