PROMOSSI&RIMANDATI: MAZZARANI RISOLVE, IN OMBRA LA FASE OFFENSIVA

By
Pubblicato: 17:19 - 18 novembre, 2017


Attilio Scuderi

Attilio Scuderi

DIRETTORE

Giornalista catanese, direttore della redazione, esperto di tecnica e tattica.
Numerose le esperienze nazionali con Skysport24, Sportitalia e Radio Kiss Kiss.
Le esclusive di Calciomercato sono il suo valore aggiunto. Oggi volto della nota trasmissione sportiva regionale Salastampa su "Antenna Sicilia". Punto d riferimento del panorama rossazzurro grazie ad una conduzione schietta, diretta e concreta.
Attilio Scuderi

Finisce 0-1, quinta vittoria esterna per il Catania e decimo successo in campionato. La formazione di Lucarelli raccoglie tre punti preziosi rispetto alle difficoltà di una gara giocata non bene e tremendamente complicata. Macchinosa la fase offensiva resa sterile da un atteggiamento perfetto della Juve Stabia in fase di non possesso.

PROMOSSI

MAZZARANI 6,5 – Entra per dare vivacità alla fase offensiva. Lui si piazza da mezzala e prova a dare superiorità numerica tra le linee e aggredendo la zona centrale. La sua punizione diventa letale con una parabola diabolica concordata con Lodi che esegue un velo perfetto che mette fuori tempo il portiere

LODI 6,5 – Unico che si salva nel centrocampo di oggi. Trova pochi spazi per la marcatura a uomo di Viola, ma nella ripresa passa da lui ogni tentativo offensivo. La sua furbata sulla punizione di Mazzarani risulta decisiva come il tentativo del compagno.

MANNEHT 6,5 – Vivacità e moto perpetuo. tanta personalità da parte del giovane rossazzurro mandato in campo da un intraprendente Lucarelli. Lui consegna molto dinamismo e l’impatto sulla gara è iper positivo

  RIMANDATI

RUSSOTTO 5 – Stavolta gioca male e non riesce mai a trovare spunti. La Juve Stabia pressa molto gli esterni offensivi rossazzurri e lui non riesce spalle alla porta a trovare giocata positiva. Prova anche per vie centrali ma oggi non è giornata.

DI GRAZIA 5 – Stesso discorso per Russotto, Di Grazia stavolta per merito anche degli avversari trova pochi spunti e non becca mai una giocata decisiva.

CACCETTA 5 – Passi indietro rispetto alla gara contro il Catanzaro. Sempre bloccato e non aggredisce mai gli spazi. Si muove poco con e senza palla, insomma un Caccetta vecchia maniera rispetto ai passi importanti delle ultime giornate.