Top Player, Mazzarani: il risolutore

By
Pubblicato: 10:54 - 19 novembre, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Cosenza, Siracusa e Juve Stabia; tre reti e nove punti portati a casa. L’Incisività di Andrea Mazzarani sulla classifica del Catania è incredibile, soprattutto se si pensa che non sempre il centrocampista rossazzurro è sceso in campo dal primo minuto. Anche ieri contro la Juve Stabia, l’ex Crotone è partito dalla panchina e, senza batter ciglio, quando è entrato in campo ha dato tutto pur di essere utile alla causa. 

Basterebbe questo per meritare una menzione positiva, ma visto che tutti colori i quali entrano a partita in corso danno l’anima per aiutare la squadra (vedi Manneh), ecco che il valore aggiunto che permette a Mazzarani di essere considerato il top player del Menti è quel gol frutto di potenza, furbizia ed un pizzico di fortuna. Questo è il Mazzarani che tutti si aspettavano, questo è il Mazzarani che voleva trovare Lucarelli.

Se vi ricordate anche lo scorso anno si parlava di un giocatore decisivo, ma solamente per un breve tratto della stagione, salvo poi perdersi tra la guida Petrone e un inevitabile calo fisico. Quest’anno la situazione sembra essere diversa. Il giocatore ha svolto la preparazione senza intoppi e sta dimostrando di avere la giusta mentalità dettata dalla sana competizione presente in una rosa così ampia. Quante squadre vorrebbero un’alternativa duttile, tecnica e così decisiva come Mazzarani? Probabilmente tutte, ed è proprio questa la forza del Catania e quell’aspetto che potrebbe fare la differenza rispetto alle concorrenti. Mazza c’è, non resta che sperare che quest’anno ci sia anche la continuità…