Capuano a Catanista: “La vittoria con la Juve Stabia importantissima. Su Ripa…”

By
Pubblicato: 12:38 - 24 novembre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Intervenuto nel corso della puntata di ieri sera di Catanista News, andata in onda su Radio Cuore ed Etna Radio, l’ex rossazzurro Ciro Capuano ha commentato così il momento del Catania:

LUCCHESE AMBIENTE FELICE – “Alla Lucchese mi sto togliendo soddisfazioni, è un ambiente in cui si può lavorare bene, con tanti giovani e una dirigenza che lavora in maniera adeguata e che manda anche tantissimi giocatori in Serie B: è una piazza in cui si può fare calcio.”

SUL CATANIA – “Il Catania? Non è partito benissimo e adesso sta facendo il campionato che tutti ci aspettiamo: deve mantenere questo passo, soprattutto deve ripetere quanto fatto vedere contro la Juve Stabia perché quando si vincono le partite così, all’ultimo minuto, l’armonia cresce e in questo senso sono stati tre punti importantissimi. La situazione dell’Akragas? Dispiace, ma alla fine sono piazze che dopo alcuni anni vanno in difficoltà: lavoro in questa categoria da tre anni, è tutto nella normalità purtroppo. Se si salvano bene, ma se vanno giù per certe società è la stessa cosa: alla lunga queste situazioni le paghi. Il Girone C? Per il primato ci sono solo le prime tre, poi può darsi che qualcuno esca, anche se per adesso non vedo la quarta: bisogna vedere se il Trapani riuscirà ad approfittarne quando il Lecce riposerà, ma per il Catania quella sarà una partita delicata perché può riprendere in mano la stagione.”

SU RIPA – “Ripa? Non so se sia giusto aspettarlo, non sono io a doverlo valutare: certo è che ci si attendeva qualcosina in più, visto che all’effettivo c’è solo una rete messa a segno in campionato. A me sembra un ottimo giocatore che può stare benissimo a Catania, poi bisognerà valutarlo da qui a gennaio sperando che faccia qualche gol in più, così rivedrò il Catania in Serie B.”