Gennaio si avvicina: sei rossazzurri in scadenza a giugno. Rinnovo o partenza?

By
Pubblicato: 17:48 - 4 dicembre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Occhio a gennaio, ma testa a giugno: il Catania è vigile sul mercato di riparazione, come già scritto negli scorsi giorni, ma dovrà volente o nolente fare i conti con la sessione estiva, quando, per intenderci, diversi rossazzurri potranno liberarsi a zero e vestire le maglie di nuovi club.

Premessa: mancano ancora parecchi mesi prima della fine della stagione sportiva, è vero, ma dal prossimo gennaio i giocatori con scadenza a giugno potranno già firmare un pre-contratto con le squadre pronte ad acquistarli. Nello specifico, sono sei i ragazzi attualmente in rosa che potrebbero, senza rinnovo, fare le valigie e partire: nessun allarmismo, si tratta solo di una lista, intendiamoci. Trentatré anni, 201 presenze e cuore rossazzurro: partiamo dal “capitano del cuore”, come lo abbiamo definito, Marco Biagianti, che al suo ritorno aveva firmato un biennale. Nessun dubbio su quale sia la sua volontà, ma come Saro Bucolo, che ha il sangue del Vulcano nelle vene, fa parte dei giocatori in scadenza. Altro giocatore di spicco della squadra di Cristiano Lucarelli, l’amuleto, “Spider-Mazza” Andrea Mazzarani, protagonista dei successi dell’ultimo mese: vorrebbe la Serie B con il Catania, lo ha sempre dichiarato, come d’altronde l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco non ha mai messo in discussione l’ammirazione verso il talento romano. La scorsa estate si parlava di un incontro per il rinnovo, non ancora avvenuto, ma le parti restano comunque vicine nonostante l’interesse già manifestato di diversi club anche in cadetteria.

In lista c’è anche chi ha giocato meno: da Stefan Djordjevic, che quest’anno non è ancora riuscito ad incidere, a Miguel Angel Martinez, tre presenze, tutte in Coppa Italia. E per chiudere, il protagonista di una telenovela mai risolta: Caetano Calil. Il braccio di ferro con la dirigenza etnea, messo in pratica alla fine dello scorso mercato, lo conoscete già: da gennaio sarà libero di accasarsi altrove, come gli altri già citati. Manca ancora un mese: chi rinnoverà? Chi, invece, sarà destinato a trasferirsi?