Colucci a Catanista: “Lucarelli tiene molto al Catania. Ripa? Bisogna aspettarlo”

By
Pubblicato: 17:30 - 6 dicembre, 2017


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Intervenuto ai microfoni di Catanista, l’ex rossazzurro Giuseppe Colucci ha parlato così del momento del Catania e non solo:

“Siamo al giro di boa, si sta delineando la lotta delle tre squadre che si giocheranno in campionato: Lecce, Trapani e Catania, con l’outsider Siracusa che sta facendo bene, ma alla lunga mollerà. Il Girone C è molto difficile. Per me Cristiano, che d’altra parte è mio amico, ha a cuore le sorti del Catania, me ne parla stesso: ha tanti giocatori che possono far bene in questa categoria. Penso che il Catania abbia giocato in un campo difficile, ma una squadra che vuole vincere il campionato deve imporre il suo gioco, ma è un club con tutte le caratteristiche per lottare per la promozione. Il Lecce ha qualcosa in più, ma non rispetto al Catania, ma in generale come motivazioni: lo scorso anno ha perso il campionato solo perché noi del Foggia abbiamo fatto una stagione straripante. Poi ci sono solo tre punti tra le prime tre. Ripa? Il Catania deve assolutamente puntare su di lui, ragazzi è un giocatore forte, di categoria, va aspettato, e chi meglio del direttore sa toccare le corde giuste per motivare?”