Avversario Rende: miglior difesa interna e gol pesanti

By
Pubblicato: 17:32 - 13 dicembre, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Sulla strada del Catania c’è una trasferta insidiosa e delicata per svariati motivi sul campo del Rende, una delle rivelazioni di questo girone di andata. Oltre a dover fare i conti con gli infortuni e con il solo punto ottenuto nelle ultime due giornate, il Catania dovrà anche e soprattutto rispettare il cammino interno messo a referto dal Rende, capace di ottenere il settimo miglior rendimento con 16 punti conquistati frutto di 5 vittorie, un pareggio e 2 sconfitte. Un rendimento soddisfacente caratterizzato da una grande solidità e pragmatismo visti gli appena 3 gol subiti (miglior difesa) e le 7 reti siglate (secondo peggior attaco) ma sempre pesanti.

Insomma squadra ostica e brava a non far giocare gli avversari grazie al 3-5-2 spesso utilizzato in stagione e al 4-4-2, sfruttato in appena 4 circostanze con una vittoria, un pareggio e due sconfitte. Miglior marcatore del  Rende è Riccardo Rossini, utilizzato inizialmente come centrocampista, ma nel corso della stagione da seconda punta al fianco di Ricciardo o Goretta (2 reti a testa). Insomma poche reti ma tanto sacrificio e voglia di rendersi utili alla causa.

Non attendiamoci quindi una partita bella e spumeggiante, ma piuttosto una battaglia all’ultimo sangue fatta di tatticismo e pazienza. Il Catania dovrà essere bravo a sfruttare le minime sbavature della difesa avversaria, galvanizzata certamente dalle 4 vittorie ottenute nelle ultime 5 gare giocate in casa.