Sosta salutare, tre settimane per ripartire prima della scontro diretto a Lecce

By
Pubblicato: 12:03 - 31 dicembre, 2017


Quarantuno punti in venti partite giocate, di cui trentotto soltanto nel girone d’andata, eppure il Catania si ritrova ancora a dover inseguire il Lecce a quattro lunghezze di distanza. Distacco che sembrava poter – e anzi, dover – diminuire in seguito al pareggio dei pugliesi sul campo del Trapani venerdì ma che, invece, è addirittura aumentato dopo la sconfitta casalinga rimediata dai rossazzurri contro la Casertana, squadra tutt’altro che irresistibile dal punto di vista tecnico ma che ha saputo imbrigliare gli etnei riuscendo a portar via sei punti su sei nei due confronti diretti.

Catania che dunque continua a inseguire il Lecce, in vista dello scontro al vertice che si disputerà al Via del Mare il 21 gennaio alle 14:30, al rientro dalla sosta di tre settimane che attende l’intera serie C. Una sosta, quella del primo mese del nuovo anno, utile ai rossazzurri intanto per recuperare al meglio alcuni degli infortunati illustri come Lodi, Biagianti e – forse – Russotto e che, inoltre, potrà permettere ai rossazzurri di ricaricare le batterie in vista di un girone di ritorno da affrontare con il coltello tra i denti, per provare ad evitare alcuni di quei passaggi a vuoto che hanno scandito il girone d’andata, Leonzio, Casertana e Reggina su tutte.

Qualche aiuto potrà arrivare dal mercato, nonostante risulti difficile capire come e dove vada migliorata questa squadra, considerati comunque i numerosi effettivi su cui può fare affidamento Cristiano Lucarelli. Le tre settimane che separano i rossazzurri dalla gara con il Lecce dovranno essere affrontate nel migliore dei modi, con concentrazione e determinazione, per non rischiare di compromettere un cammino fin qui ottimo che vede il Catania stabilmente al secondo posto, alle spalle di una squadra che sembra non poter sbagliare mai e che, per questo, andrà affrontata nel migliore dei modi e con la speranza di avere a disposizioni tutti gli uomini chiave della rosa.