Squalifica amara per Lucarelli: non sarà in panchina a Lecce

By
Pubblicato: 17:28 - 9 gennaio, 2018


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Corsi e ricorsi storici: e paradossi. Non è bastato l’amaro in bocca lasciato dalla sconfitta rimediata nell’ultimo turno contro la Casertana: adesso è arrivata anche la decisione del giudice sportivo a rendere ulteriormente aspro il risultato del campo.

Un turno di squalifica a Cristiano Lucarelli, che quindi non sarà in panchina a Lecce: questo è quanto si legge dal referto. Anzi, nello specifico: “SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA LUCARELLI CRISTIANO (CATANIA) per comportamento offensivo verso un tesserato della squadra avversaria (r.proc.fed., r.cc.).” Tra l’altro curioso è il caso dell’allenatore del Catania: nel girone d’andata, proprio nella gara contro i salentini, dopo un battibecco con un giocatore avversario, che aveva rivolto frasi non proprio “cortesi” (diciamo così) al tecnico etneo, Lucarelli era stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo. Ma non è finita qui, perché come se non bastasse, è arrivata anche una multa da 1.500 euro alla società, perché “propri sostenitori, durante la gara, introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni e due petardi, che esplodevano senza conseguenze”. Adesso la sua squadra dovrà fare a meno della sua presenza nell’area tecnica al Via del Mare, per uno scontro che non sarà decisivo, visto che mancano svariati mesi alla fine, ma di indubbia importanza in ottica promozione.