Giuseppe Mascara a Catanista: “Adesso arriva il bello, ma il Catania non può più perdere punti”

By
Pubblicato: 18:03 - 24 gennaio, 2018


Sarà una corsa riservata esclusivamente a Lecce e Catania quella per la serie B, parola dell’ex rossazzurro e attuale allenatore del Giarre Giuseppe Mascara. L’ex fantasista etneo, intervenuto ai nostri microfoni nel corso di Catanista il Talk, ha detto la sua sullo scontro diretto di Lecce di domenica scorsa, sottolineando come adesso non vadano più sbagliate quella partite contro le mdedio piccole che hanno tolto punti preziosi ai rossazzurri.

<<Secondo me il Catania esce dal Via del Mare con un po’ di amaro in bocca; loro hanno trovato il gol con l’unica occasione avuta, dovuta più all’unica disattenzione degli etnei nel corso dei novanta minuti, mentre i rossazzurri avrebbero probabilmente meritato di realizzare il secondo gol. Conoscendo Lucarelli, sia come giocatore che come uomo spogliatoio, sono convinto che saprà spronare al meglio i suoi ragazzi. Adesso arriva il bello, si vedrà come il Catania affronterà un campionato che non prevede più lo scontro diretto con il Lecce e, per questo, dovrà dimostrare di essere compatta e superiore anche a quelle squadre che, nel girone d’andata, hanno tolto qualche punto di troppo, che poi si realizza nella differenza di quattro punti accumulata in classifica>>.

Per quanto riguarda il mercato, Mascara conferma come al Catania non servano ulteriori innesti: <<Il mercato è spesso fatto più dai media che dalla società; se all’interno dello spogliatoio però i ragazzi sono tranquilli e sereni io credo che non debbano avere “timore” del mercato. Poi sappiamo bene che alcune trattative possono nascere da un momento all’altro, ma relativamente al Catania non vedo altre entrate imminenti>>.

Infine, sul rush finale verso il primo posto, Peppe Mascara esclude il Trapani da qualsiasi possibile rimonta nei confronti del duo di testa: <<Non credo che il Trapani possa rientrare nella corsa promozione, ha perso troppi punti e mi sembra ormai una distanza troppo ampia quella accumulata dalla coppia di testa. Certamente a Lecce avrebbero desiderato più una vittoria, ma per come si era messa la partita credo che alla fine anche in Puglia siano stati contenti del pareggio. Il campionato è ancora molto lungo e, specialmente in quello di serie C, si possono perdere punti contro chiunque>>.