Fidelis Andria – Catania, i precedenti: rossazzurri a secco dal 1991, l’anno scorso pari a reti bianche

By
Pubblicato: 16:22 - 1 febbraio, 2018


Mentre in città centinaia di migliaia di persone staranno festeggiando la festa di S. Agata, il Catania sarà impegnato domenica ad Andria sul prato insidioso del “Degli Ulivi”. Una gara da non sbagliare per gli uomini di Cristiano Lucarelli nel percorso di rincorsa al Lecce, di scena poche ore prima in casa contro il Catanzaro.

Trasferta certamente non proibitiva quella che aspetta i rossazzurri in Puglia, ma caratterizzata comunque da diverse insidie, sia di natura prettamente calcistica sia relativamente all’aspetto “cabala”. I rossazzurri, infatti, non vincono in casa della Fidelis dal primo confronto ufficiale nella stagione 1989/90, terminata 3-4, in serie C1. Ancor più emblematico è invece il secondo dato relativo ai precedenti tra le due squadre, relativo ai gol segnati, che vede il Catania a “secco” dalla stagione 1990/91, sempre in C1, quando i padroni di casa ebbero la meglio per 2-1. Da quel momento, nelle successive cinque gare, i rossazzurri non sono più riusciti a violare la porta dei pugliesi, ultima la gara della scorsa stagione terminata a reti bianche da una parte e dall’altra.

Un aspetto in particolare può però contribuire a sorvolare sui numeri tutt’altro che incoraggianti dei precedenti, perchè se è vero che da un lato la Fidelis Andria può contare su un rendimento casalingo tutto sommato discreto per una squadra che punta alla salvezza, con 13 punti conquistati in 11 partite, dall’altro il Catania può contare sul miglior percorso esterno dell’intero girone, con ben 22 punti in 11 gare.

Potrebbe quindi essere l’occasione giusta per tornare a segnare in Puglia a quasi diciotto anni dall’ultima voglia, sperando magari in un regalo del Catanzaro contro l’attuale capolista del girone.