Fran Brodic, imprevedibilità al servizio del Catania. E quell’accordo col Bruges…

By
Pubblicato: 14:30 - 7 febbraio, 2018


Arrivato a Catania quasi in punta di piedi negli ultimi minuti della sessione invernale del calcio mercato, Fran Brodic sembra essere visto più come l’ultima delle alternative ai numerosi uomini offensivi a disposizione di Lucarelli che non come una vera e propria risorsa.

In realtà, il croato classe 1997 potrebbe rappresentare proprio quell’elemento di imprevedibilità in grado di poter cambiare volto a una partita, specialmente se inserito a gara in corso. Ideale per l’ormai consueto 3-5-2 del tecnico livornese, Brodic può ricoprire indifferentemente sia il ruolo di prima punta che quello di attaccante di supporto a ridosso del centravanti, delineando la grande capacità dell’ex Bruges di poter far fronte alle diverse esigenze di gara.

Sembra, inoltre, che il suo riscatto in estate sia legato ad un determinato minutaggio da racimolare nel corso dei successivi mesi, rafforzato da un gentlement agreement che la società etnea avrebbe stretto con i nerazzurri belgi proprio per far si che il ragazzo possa scendere in campo con relativa costanza nel proseguo del campionato.

Insomma, nonostante gli intoccabili Ripa e Curiale, Cristiano Lucarelli può fare affidamento su un ragazzo di 20 anni contraddistinto da una grande voglia di fare e con la possibilità di rappresentare, appunto, la variante “impazzita” a disposizione del tecnico toscano.