Argurio: “Il Lecce? Pensiamo solo a vincere le tredici battaglie che rimangono”

By
Pubblicato: 13:38 - 8 febbraio, 2018


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Intervenuto in conferenza stampa nel corso della presentazione dei nuovi acquisti Porcino e Brodic, il direttore sportivo del Catania, Christian Argurio, ha parlato così dei due giovani e della sfida a distanza con il Lecce.

SUL LECCE – “Non pensiamo alla decisione circa Bisceglie-Lecce, pensiamo solo a Catania-Cosenza, perché la squadra di Braglia si è ripreso bene, e alle tredici battaglie che rimangono. Se il Lecce le vincerà tutte li applaudiremo, ma noi lotteremo fino alla fine. Hanno maggiore paura del Trapani? Lo vedremo sul campo.”

SU PORCINO E BRODIC – “Porcino è legato al Catania fino a giugno, poi si vedrà. Cercavamo un Under da affiancare a Ripa e Curiale, quindi abbiamo preso Brodic: è arrivato in prestito, ma abbiamo un diritto di riscatto su di lui.”