Un Pisseri da ritrovare…

By
Pubblicato: 09:36 - 13 febbraio, 2018


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Va bene la barriera si è aperta in maniera inopinata; è vero Bruccini è dotato di un destro potente e preciso, ma il vero Pisseri quel tiro probabilmente lo avrebbe intercettato. Ovviamente ci riferiamo alla rete del raddoppio del Cosenza, il calcio di punizione da oltre venticinque metri che ha evidenziato ancora una volta il momento non entusiasmante vissuto dall’estremo difensore rossazzurro.

Per carità non si può parlare di una papera, ma da un giocatore come Pisseri ci si aspettano interventi di un certo livello. Le aspettative che ritornano, le aspettative che hanno fatto imbufalire Lucarelli in conferenza stampa, ma proprio le aspettative derivano da ciò che un ragazzo o una squadra hanno dimostrato di potere e saper fare. Ecco perchè il pubblico ha storto il naso quando il buon Matteo si è tuffato in ritardo anche sulla punizione di Trovato (comunque ampiamente a lato) e soprattutto quando ha sbagliato un rinvio che avrebbe potuto regalare il gol del 3-1 ai calabresi.

In realtà qualche passo falso Lucarelli lo aveva già intravisto qualche settimana fa, quando aveva mandato a scaldare un po’ a sorpresa Martinez, poi rimasto comunque in panchina. Un lieve passaggio a vuoto che ci può stare dopo innumerevoli prestazioni di altissimo livello, ma il Catania ha bisogno del suo fenomeno tra i pali che tanti punti ha regalato con interventi miracolosi. Magari già dalla gara contro il Monopoli torneremo a parlare di un Pisseri determinante, anche se è sempre meglio, nell’economia del risultato, vederlo inoperoso per tutti i novanta minuti.