Promossi e rimandati: Curiale la risolve, Aya è un muro. Bene anche Di Grazia

By
Pubblicato: 17:00 - 18 marzo, 2018


Il Catania batte la Reggina in casa e continua il suo percorso verso la vetta della classifica, sfruttando anche il mezzo passo falso del Trapani in casa contro il Bisceglie. Decisiva la doppietta di Davis Curiale, senz’altro il migliore tra i suoi nella gara contro gli amaranto. Molto bene anche Andrea Di Grazia e Ramzi Aya, da rivedere ancora la prestazione di Semenzato.

LE PAGELLE:

PROMOSSI – Curiale 7,5: Cosa dirgli? Da grande centravanti qual è si trascina la squadra sulle spalle e segna due reti dal peso specifico enorme. Lesto e furbo nel primo, da rapace nel secondo, l’ex centravanti del Trapani trova le reti numero undici e dodici in campionato sottolineando l’importanza dei suoi gol per il Catania, che si trova adesso al secondo posto in solitaria.

Di Grazia 7: Eccolo il Di Grazia che tutti conosciamo. Corre, salta l’uomo e crea superiorità numerica, da un suo cross nasce il primo gol di Curiale e dalle sue parti la Reggina va spesso in difficoltà. Potrebbe essere un segnale estremamente positivo in vista del finale di stagione.

Aya 6,5: Altra prova granitica del centrale etneo ex Fidelis Andria, respinge tutto ciò che arriva dalle sue parti vincendo praticamente in ogni occasione il duello, fisico e aereo, con Bianchimano. Peccato per il gol subito nel finale, che interrompe la striscia di rete inviolata che durava ormai da parecchi minuti.

.

RIMANDATI – Semenzato 5,5: Non è il Semenzato che abbiamo ammirato a Pordenone nello scorso campionato, inizia la gara timidamente fino a riprendersi nella ripresa. Sul gol di Laezza però è in ritardo e non copre, lasciando al giocatore amaranto lo spazio per battere Pisseri e riaprire la gara.

Le pagelle: Pisseri 6; Semenzato 5,5, Aya 6,5, Bogdan 6, Marchese 6,5; Rizzo 6, Biagianti 6,5, Mazzarani 6,5; Di Grazia 7, Curiale 7,5, Manneh 6,5.. I subentrati: Barisic 6,5, Bucolo 6, Russotto 6,5, Porcino s.v., Blondett s.v. Allenatore: Lucarelli 7.