Catania – Paganese 6-0, il tabellino: tutto facile per i rossazzurri, prova da grande squadra al Massimino

By
Pubblicato: 16:18 - 25 marzo, 2018


Il Catania torna a vincere e lo fa nel migliore dei modi, asfaltando davanti al proprio pubblico la Paganese per 6-0. Prestazione di altissimo livello da parte degli uomini di Cristiano Lucarelli, che tornano dunque a vincere dopo il pareggio beffa di Bisceglie raccogliendo, al contempo, la terza vittoria consecutiva in casa.

Subito bene i rossazzurri, che trovano il vantaggio dopo dieci minuti grazie alla rasoiata del capitano Marco Biagianti. Al 22′ raddoppia Maks Barisic su assist delizioso di Lodi, con quest’ultimo che si ripete nel finale di primo tempo con un tocco al bacio che Mazzarani trasforma nel 3-0. Nella ripresa arriva la doppietta di Barisic, che conclude un’ottima azione personale sparando un bolide sotto la traversa della porta protetta da Gomis. A cinque minuti dal termine c’è gloria anche per Davis Curiale, che batte Gomis con un bel tocco sotto e sigla la sua tredicesima rete stagionale, prima della sesta rete siglata da Bogdan che chiude un risultato tennistico al Massimino.

IL TABELLINO:

Catania (4-3-3): Pisseri; Blondett (Esposito 73′), Aya, Bogdan, Marchese (77′ Brodic); Biagianti (Rizzo 63′), Lodi, Mazzarani; Barisic (Di Grazia 63′), Curiale, Manneh (63′ Porcino). A disp: Martinez, Tedeschi, Semenzato, Bucolo, Russotto, Ripa. All: Lucarelli.

Paganese (3-4-1-2): Gomis; Meroni (Acampora 75′), Piana, Carini; Ngamba, Nacci, Tascone, Della Corte; Cesaretti; Cernigoi (Talamo 57′), Cuppone (Bensaja 54′). A disp: Marone, Galli, Tazza, Pavan, Bernardini, Grillo, Maiorano, Boggian. All: De Sanzo.

Arbitro: Mei della sezione di Pesaro.

Marcatori: 10′ Biagianti; 22′ e 62′ Barisic; 40′ Mazzarani; 84′ Curiale; 88′ Bogdan.

Ammoniti: Blondett; Cesaretti, Bensaja.

 

CRONACA

-primo tempo-

1′- Dopo il minuto di silenzio in ricordo dei due vigili del fuoco che hanno perso la vita martedì in via Garibaldi, inizia il match al Massimino.

2′ – Ci prova subito il Catania, destro dalla distanza di Mazzarani bloccato in due tempi da Gomis.

4′ – Punizione dal limite di Cesaretti, palla rasoterra e bravo Pisseri a deviare lateralmente.

10′ – CATANIA IN VANTAGGIO! Marco Biagianti porta in vantaggio i rossazzurri con una rasoiata all’angolino alla destra di Gomis, sugli sviluppi dell’azione successiva alla traversa colpita da Blondett da pochi passi.

21′ – Clamorosa palla gol per Barisic! Ottimo filtrante di Lodi, Barisic a tu per tu con Gomis spara a lato non vedendo Mazzarani tutto solo al centro dell’area.

22′ – RADDOPPIO CATANIA, BARISIC! Stavolta non sbaglia Maks Barisic, che batte Gomis con un preciso destro a incrociare su un’altra splendida giocata di Lodi.

33′ – Ci prova Cesaretti dalla distanza, destro di poco al lato alla sinistra di Pisseri.

40′ – TRIS DEL CATANIA! Ancora meraviglioso Francesco Lodi in versione assist man, servito Mazzarani che col piatto destro al volo batte Gomis, trovando la sua prima rete stagionale al Massimino.

45′ – Un minuto di recupero.

46′ – Finisce adesso la prima frazione di gioco al Massimino, Catania in vantaggio per 3-0 sulla Paganese. Le reti di Biagianti, Barisic e Mazzarani, tutti su assist deliziosi di Francesco Lodi.

-secondo tempo-

45′ – Comincia il secondo tempo.

46′ – Lodi continua a dipingere calcio! Apertura di prima sulla sinistra per Manneh, l’esterno rossazzurro riesce a saltare il portiere ma il suo tiro a porta vuota viene deviato in corner dall’intervento in scivolata di Meroni.

54′ – Palo del Catania, intervento goffo di Carini che per poco non infila il suo portiere.

62′ – POKER DEL CATANIA, ANCORA BARISIC! Destro violentissimo sotto la traversa del numero 9 etneo, dopo la giocata in seguito a una rimessa laterale.

84′ – CINQUE A ZERO CATANIA, CURIALE! Errore difensivo della retroguardia della Paganese, l’ex Trapani ne approfitta e batte Gomis con un delizioso tocco sotto. Tredicesimo centro stagionale per Davis Curiale.

88′ – ESAGERANO I ROSSAZZURRI, 6-0 DI BOGDAN! Sesta rete dei rossazzurri, a segno Luka Bogdan con un preciso colpo di testa a battere Gomis.