La regola del 6…

By
Pubblicato: 11:00 - 27 marzo, 2018


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

La regola del 6 ha caratterizzato il post partita della vittoria contro la Paganese e l’inizio della settimana che condurrà alla sfida con il Catanzaro. Sei reti, una goleada storica che i rossazzurri devono però riuscire a mettere nel dimenticatoio per evitare facili entusiasmi che potrebbero essere in parte controproducenti. In effetti la regola del 6 impone la massima attenzione perchè già in un’altra circostanza i rossazzurri si sono imposti con lo stesso parziale, in coppa contro l’Akragas.

Fu allora che mister Lucarelli dichiarò: “preferisco vincere sei partite 1-0 che una 6-0”. Parole sagge, dettate dalla voglia di far rimanere i suoi uomini con i piedi per terra per evitare scivoloni. Beh in effetti proprio queste dichiarazioni potrebbero essere copiate ed incollate ed utilizzate oggi, nel momento più delicato della stagione. Del resto quante partite mancano alla fine del campionato? 6… Insomma sei finali da vincere (6-0 o 1-0 non importa) ma in cui il Catania deve cercare di dare il massimo per mantenere viva la speranza promozione. Piedi per terra, cattiveria e fame, saranno queste le caratteristiche che permetteranno ad una delle tre contendenti di avere la meglio sulle altre e tutto ciò Lucarelli sembra saperlo bene.