Nunzella: “Abbiamo bisogno di vincere domenica”

By
Pubblicato: 15:43 - 28 Gennaio, 2016


Ecco le dichiarazioni del difensore rossoazzurro Leonardo Nunzella, intervenuto oggi ai microfoni della Sala Stampa dello stadio “Angelo Massimino”:

“Sono contento del mio trend, per un calciatore la cosa più bella è giocare sempre e sentire la fiducia del mister.

Tornare alla vittoria è fondamentale, ne abbiamo bisogno, veniamo da 3 pareggi, ci servirebbe per svoltare.

Siamo rammaricati perchè è stato un pareggio, però per come è venuto siamo contenti, vuol dire che abbiamo carattere.

La squadra è forte, ne siamo consapevoli, non stiamo riuscendo a dare quel qualcosa in più.

Per adesso sto bene, a parte la partita di Andria dopo il rientro, dopo la sosta è stato un pò pesante.

Non è un buon periodo sotto l’aspetto dei risultati, abbiamo bisogno di vincere già da domenica.

Le squadre ti studiano, se sei in una squadra forte come il Catania è normale.

Non so come sia il terreno del Massimino, l’ho visto prima e mi sembra a posto.

Il mister ha fatto il mio ruolo, mi può dare qualche consiglio rispetto a quello che potrebbe fare ad un attaccante, parliamo spesso e mi consiglia.

Da piccolo, essendo più veloce degli altri giocavo la davanti, poi facendo un buon settore giovanile hanno sfruttato le mie caratteristiche li e sono diventato un terzino, cerco di prendere qualcosa da ognuno

Io sto bene a Catania, sono delle operazioni che fanno le società.

Abbiamo bisogno di vincere questa partita, al di là del Matera, noi abbiamo bisogno della vittoria.

Io ho sempre spinto perchè è nelle mie caratteristiche, con Mimmo(Di Cecco), conoscendolo, posso fidarmi di lui.

Il secondo gol? Speriamo, magari.

Ad inizio anno non ci conoscevamo neanche noi ed un pò di paura c’era; poi è andata bene, adesso che si è consapevoli che abbiamo una squadra forte. Paura del matera? No, solo massimo rispetto.

Siamo soddisfattissimi dei tifosi e che ci stiano vicini.

Quando giochi contro il Catania diventa tutto più difficle, domencia dobbiamo partire con un ritmo altissimo, per fare il gol e portare la partita dalla nostra parte.

Cosa mi piace di Catania? Il calore della gente, anche nel gesto banale di salutarti per strada. Fa sempre piacere.”