SanCataldese-Catania finisce 0-4: ancora Paolucci, primo gol per Anastasi

By
Pubblicato: 21:34 - 4 Agosto, 2016


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Il Catania vince la quarta amichevole del suo pre-campionato in casa della SanCataldese per 0-4: buona la prestazione della squadra di Pino Rigoli, che ha avuto un’altra occasione per sperimentare disposizioni tattiche e provare gli uomini a sua disposizione.

Il tecnico rossazzurro, infatti, si presenta a San Cataldo con una formazione inedita: 4-2-3-1 con Pisseri tra i pali, linea di difesa composta da Nava, Mbodj, Bastrini e Russo (quest’ultimo schierato a sorpresa dopo le parole dell’Ad Lo Monaco circa la sua cessione), Scoppa e Da Silva in mediana, Russotto, Calil e Piscitella dietro la punta Paolucci. Parte bene il Catania, grazie anche alla posizione del capitano, oggi Calil, trequartista che, in fase di costruzione, scende a prendere il pallone a centrocampo, con il modulo che diventa quasi un 4-3-3 a triangolo invertito. Buona anche la prova di Piscitella: molto rapido e dinamico, all’11’ da una sua incursione scaturisce il gol del vantaggio etneo, grazie ad un destro che spiazza il portiere avversario. Al 20′, poi, è il solito Paolucci a raddoppiare, ripetendosi al 28′ e confermando una forma che, stando a quanto visto nelle amichevoli (5 reti in quattro partite), non è per niente male.

Nella ripresa, nonostante qualche meccanismo ancora da perfezionare, Rigoli mescola le carte, ma il risultato non cambia: nel finale, poi, è Anastasi a segnare la sua prima rete in rossazzurro, fissando il punteggio sullo 0-4. E’ un Catania che dimostra di riprendere sempre più il ritmo ottimale, a pochi giorni dal primo impegno ufficiale in Coppa Italia Lega Pro. Domani, intanto, a Torre del Grifo, amichevole contro il Misterbianco: altro test per provare e, chissà, sperimentare nuove soluzioni.