Altro giro, altro record in trasferta: Lucarelli raggiungerà Nicolosi?

By
Pubblicato: 12:46 - 27 dicembre, 2017


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Appena una settimana fa (circa) ci domandavamo fino a che punto può spingersi il Catania di Cristiano Lucarelli “formato trasferta”, confrontando l’attuale stagione a quella di settant’anni fa: come scritto, la vittoria di Rende aveva permesso di eguagliare il record di sei successi esterni nel solo girone d’andata. Bene: la gara del Purificato di Fondi aggiunge un altro tassello alla collezione di primati del club rossazzurro.

Perché i ragazzi di Lucarelli fanno addirittura il bis con la conquista di sette successi nelle prime dieci trasferte: anche in quella stagione, giocata tra il 1947 e il 1948 (in Serie C1, terminata al primo posto, ma senza promozione in cadetteria per la riforma calcistica), gli etnei riuscirono a collezionare sette gioie esterne in dieci match (contro Gioiese, Arsenale Messina, Acireale, Termini, Canicattì, Acquasanta Palermo e Drepanum, quest’ultima rigiocata per errore tecnico), pareggiando contro Reggina e Marsala e perdendo contro l’Agrigento. Si può parlare di record, quindi? Per quel che riguarda i punti conquistati assolutamente sì: come ben sapete, fino agli anni ottanta il regolamento prevedeva due punti per la vittoria e un punto per il pari.

Ciò vuol dire che il Catania di Piccini e Nicolosi dopo dieci gare in trasferta conquistò sedici punti in totale: cinque in meno dei ventuno attuali del club rossazzurro. Quindi sì, è record, l’ennesimo finora. E la domanda sorge quasi spontanea: riuscirà questa squadra ad eguagliare e superare il primato di dieci vittorie esterne in una stagione? Chiaramente solo il futuro potrà darci la risposta: dalla sua, però, Lucarelli ha ben sei match in più rispetto a quelli previsti nel campionato 1947/48. C’è tempo e modo per sorprendere ancora, insomma.