Promossi e Rimandati – Fornito cresce ancora, difficoltà in difesa

By
Pubblicato: 16:41 - 30 dicembre, 2017


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Il Catania perde la sua seconda gara al Massimino e lo fa prima della sosta e del match contro il Lecce: bene Fornito, ma la difesa va in difficoltà. I “Promossi e Rimandati” della nostra redazione:

PROMOSSI –

FORNITO 6,5 – Fa quello che avrebbe dovuto sempre fare nel corso della sua carriera, dalle giovanili del Napoli alle promesse: si fa dare il pallone, dribbla, si prende le proprie responsabilità e soprattutto incide. E la rete lo ripaga: la seconda consecutiva, con tanto di applausi del Massimino.

MAZZARANI 6 – E’ quello che cerca di “spostare gli equilibri”: vivacità ed estro. Il gol di Fornito nasce da una sua idea: fa avanti e indietro senza sosta e dimostra, ancora una volta, di essere in buona forma.

RIPA 6 – Non trova il gol, ma ci mette l’anima: sue le migliori occasioni del secondo tempo. Sulla prima Cardelli si supera, poi con un destro al volo sfiora il palo. Lotta e ci prova fino alla fine, ma non basta: è comunque in crescita.

 

RIMANDATI –

ESPOSITO 5 – Parte bene, con piglio positivo e voglia di incidere: dalla sua ha l’intraprendenza, che tutto sommato rende meno amara la valutazione, ma sbaglia troppo sia in fase di impostazione che di copertura, tant’è che dal suo lato Turchetta fa quello che vuole.

SEMENZATO 5 – Quando vedremo il vero Semenzato? Di certo non può essere diventato brocco in soli sei mesi, ma tra questo e quello visto a Pordenone c’è un abisso. Oggi fa la trottola: prima largo a sinistra, poi mezz’ala a destra. Risultato? Lo stesso: “rimandato” al 2018.

TEDESCHI 5 – E’ vero, sulla rete del vantaggio di Padovan Bucolo non lo aiuta in raddoppio, ma lui concede troppo spazio per prendere la mira e calciare. Viene ingannato sul movimento dell’attaccante dei Falchi che porta sullo 0-2 gli ospiti: il resto della gara racconta diversi passaggi a vuoto e poca tranquillità.

VOTI –

Pisseri 6, Marchese 6, Tedeschi 5,5, Aya 5,5, Bucolo 6, Curiale 5,5. SUBENTRATI – Di Grazia 6, Caccetta 5,5, Manneh 5,5, Lodi SV