Lo Monaco sul momento del Catania

By
Pubblicato: 18:15 - 14 gennaio, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Vittoria e buona prestazione: l’ad del Catania, Pietro Lo Monaco, ha analizzato così il momento di forma dei rossazzurri:

“Gli acciaccati? Solo botte: Mazzarani ha preso un colpo al costato, Bucolo al ginocchio e Fornito sta bene. Questa gara ha confermato che la nostra squadra è molto forte: abbiamo affrontato un Sion che sì è ultimo in classifica, ma secondo tutti ha uno dei migliori organici di tutta la massima serie svizzera. Conferma una buona forma nostra. Se abbiamo superato la sconfitta contro la Casertana? la squadra ha superato lo shock buon per loro, io sono ancora avvelenato: avevamo un’occasione che capita poche volte. E l’abbiamo bruciata, dal punto di vista nervoso e tattico e non possiamo permettercelo se vogliamo vincere il campionato, e a Lecce invece hanno dimostrato di saper fare il contrario. C’è la possibilità che due squadre arrivino ad 80 punti: se pensate che il Foggia ha chiuso lo scorso campionato a 78 punti, vi rendete conto dell’eccezionalità del cammino non solo del Lecce, ma anche del Catania. Russotto? Sta bene, non l’abbiamo voluto rischiare, ma farà tutta la settimana di lavoro, quindi non mi meraviglierei di vederlo in campo. Nonostante tutti questi anni, siamo ancora qua: siamo come la mala erba, chi ci assaggia ci avvelena.”

“Buoni i rientri di Bogdan e Lodi: Luka sta crescendo parecchio, ha avuto un momento così e così, ma oggi ha dimostrato di essere sulla buona strada per ripercorrere la strada intrapresa negli scorsi mesi. Su Lodi è inutile parlare: oggi abbiamo scherzato, gli ho detto che ha preso un chilo. Ma anche Di Grazia ha fatto bene. Invece Biagianti ha ricevuto una pallonata in un occhio ed è meglio non rischiare con queste cose.”