Lo Monaco: “nessun allenatore contattato. Giusto continuare con Lucarelli”

By
Pubblicato: 17:47 - 22 febbraio, 2018


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Ecco le parole del Direttore Lo Monaco intervenuto oggi in conferenza stampa.

 

“Subito dopo la sconfitta c’è stata una caccia pazzesca all’esonero dell’allenatore. Ho ricevuto centinaia di chiamate da parte di giornalisti, addetti ai lavori e allenatori. Non ho risposto a nessuno. Noi non abbiamo valutato la situazione, ma mai pensato di sostituire l’allenatore. L’allenatore si sostituisce solo se la squadra non è con lui. Ci sta che si analizzi se la squadra è con il tecnico. Io non sono giudice e non mi piacciono i giudici”

“Io ero tranquillamente a casa mia e ho letto chi mi dava a Reggio Calabria, a Napoli e a Pordenone. Addirittura ben sei tecnici collegati. Non c’è scritto da nessuna parte che noi dobbiamo essere in Serie A. Si arriva in massima serie solamente tramite il sacrificio e il lavoro. Il Catania ha solamente due o tre mesi di sofferenza poi avremo sistemato tutto”

“Fino ad ora abbiamo tirato fuori tanti soldi e chi lo ha fatto è stata la proprietà. Se dovessimo raggiungere la B quest’anno sarebbe da guinnes dei primati. Dopo la sconfitta tutti come morsi dalla tarantola pronti a dire che doveva andare via l’allenatore. Noi abbiamo detto che era il momento delle riflessioni. Poi ci si accorge che si scrive una cazzata e si dice che non avevamo la potenzialità economica. Cazzate. Degli allenatori che ci sono in giro il Catania ne poteva prendere 250 mila, a Catania vengono di corsa. Era giusto però continuare con Lucarelli”

“Io chiedo che ci sia una stampa stampa. Non giudici, noi non molliamo, andiamo avanti. Sappiamo che è difficile, ma ci proveremo fino all’ultima giornata”