Mixed-zone | Lucarelli: “Superato l’ostacolo più difficile, contento per i tifosi”

By
Pubblicato: 23:25 - 3 giugno, 2018


Al termine della partita tra Catania e Feralpi Salò, vinta dai rossazzurri per 2-0 grazie alle reti di Barisic e Russotto, ha parlato in sala stampa l’allenatore dei rossazzurri Cristiano Lucarelli.

<<Avevamo già detto di non dover fare calcoli, perchè non è cos’ che si vincono i play off. Ci sono volute gestioni di nervi e di energie mentali, anche se nel primo tempo non ci è riuscito di liberare i nostri attaccanti come ci capita solitamente. Sapevamo che tipo di squadra aspettarci davanti e che sarebbe stato difficile trovare la giocata, perchè ci affrontavano alti impedendoci di giocare in profondità. Nella ripresa è stata brava la squadra a gestire i ritmi e a partire bene, abbiamo cercato il gol da subito e l’abbiamo trovato. In queste ultime tre partite dobbiamo essere più cinici davanti, le ultime squadre a vincere i play off l’hanno fatto con i nervi e con l’unità di gruppo. La squadra, in questo senso, mi è piaciuta, perchè ha retto dal punto di vista mentale davanti a un grande pubblico. Ho deciso di schierare Barisic per non farci schiacciare dai loro esterni di centrocampo, se avessi voluto più copertura avrei messo uno tra Esposito e Semenzato.

Abbiamo eliminato l’ostacolo più duro, in virtù soprattutto della loro capacità di dare intensità e gamba per tutta la partita. Noi siamo stati bravi a tenerli alti e a stare ordinati in campo, quando poi hanno cambiato modulo ci siamo adattati in modo da dare riferimenti alla nostra squadra e ad esaltare le qualità dei nostri singoli. A Siena ci aspettiamo un ambiente caldo, anche loro sono arrivati secondi e sarà una partita dura. In semifinale incontri le squadre più forti, noi però non facciamo calcoli e cercheremo di determinare fin da subito la qualificazione già dalla gara d’andata. Non vogliamo più togliere il piede dall’acceleratore.

Sono contento intanto di aver regalato una vittoria ai nostri tifosi, perchè si poteva rischiare una “fobia Massimino”. Abbiamo avuto una grande forza di nervi nel gestire l’ultima parte di questa stagione, questo gruppo ha affrontato mille difficoltà e si è sempre saputo rialzare. Serviranno equilibrio, entusiasmo e serenità per raggiungere il nostro obbiettivo.

Siamo migliorati dal punto di vista della concretezza, soprattutto se prendiamo in esame la gara d’andata a Salò. Dobbiamo però essere ancora più cinici, perchè in partite del genere non possiamo permetterci di sbagliare tutti questi gol. A Siena affronteremo una squadra che ha cambiato spesso modulo, era partita col 4-3-3 per passare poi al 4-3-1-2 e al 4-4-2; noi dobbiamo recuperare le energie, abbiamo la fortuna di poter contare su tanti potenziali titolari e riuscire a cambiare modulo in corsa senza necessariamente fare delle sostituzioni. Vedremo come i ragazzi recupereranno, l’aspetto fisico e mentale in questo momento ha il sopravvento sul modulo e sulla tattica>>.