La mancata promozione è un’occasione sprecata per le casse, ma nessun allarmismo…

By
Pubblicato: 15:31 - 13 giugno, 2018


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Dopo l’eliminazione dai play off, nella mente dei tifosi rossazzurri non ricorre solamente il pensiero relativo al futuro tecnico, ma anche quello relativo all’aspetto economico di un società che ha fatto grandi passi in avanti negli ultimi anni. La gestione Lo Monaco, infatti, ha garantito la risoluzione di alcune problematiche ereditate dal passato e cercato di risanare gradualmente tutta la situazione debitoria, ed oggi il Catania vive in acque più serene rispetto al recente passato, però la mancata promozione è, anche in questo caso, un’occasione persa.

Eh sì perchè la promozione non sarebbe stata solamente una gioia per la tifoseria nuovamente proiettata a ridosso del calcio che conta, ma anche un’enorme boccata d’ossigeno per le casse del club. Introiti televisivi (seppur non paragonabili a quelli della massima serie), abbonamenti e possibili plusvalenze dalle vendite dei giocatori sono solo alcuni aspetti positivi di un’eventuale promozione.

Di contro il club etneo dovrà far fronte a un altro campionato con pochissimi introiti e ad un’iscrizione comunque onerosa. Detto ciò l’esistenza del Catania non è a rischio, così come ha confermato qualche settimana fa il direttore Lo Monaco ai nostri microfoni, ma certamente l’anno prossimo si dovrà cercare in tutti i modi di non sprecare ulteriori occasioni perchè ogni anno perso è una chance gettata di azzerare le problematiche economiche del club.