In vista di Catania – Como: due certezze per Andrea Sottil

By
Pubblicato: 12:12 - 28 luglio, 2018


Ci siamo, domani il Catania scenderà in campo nel primo impegno ufficiale della stagione. Al Massimino, alle 20.30, arriverà il Como – squadra attualmente militante in serie D – in occasione del primo turno di Coppa Italia dei rossazzurri. Nonostante le vicende ripescaggi tengano bloccato il mercato etneo, con alcuni tasselli ancora da mettere a posto in attesa di conoscere la categoria in cui il Catania sarà protagonista nella prossima stagione, la formazione di Andrea Sottil che affronterà il Como sembra poter fare riferimento su due punti cardine, in base anche a quanto visto nelle amichevoli fin qui disputate. 

 Difesa a quattro – Riparte da qui il Catania del nuovo corso Sottil, linea a quattro davanti all’imprescindibile Matteo Pisseri con addirittura 3/4 della retroguardia cambiati rispetto alla passata stagione; fuori dunque Blondett, Bogdan e Porcino, dentro Calapai, Silvestri e Ciancio, con Ramzi Aya unico “superstite” della difesa titolare griffata Cristiano Lucarelli. Mentre regna ancora incertezza su quale sarà lo schieramento tattico davanti quindi, Andrea Sottil inizierà con le certezze offerte da una linea a quattro dietro, vero caposaldo dell’ideologia tattica dell’ex tecnico di Siracusa e Livorno.

 Lodi trequartista – Inizialmente sembrava essere più una suggestione che una vera e propria soluzione tattica ma, col passare degli allenamenti e delle amichevoli e in attesa di un colpo nel ruolo, sulla trequarti ha agito con ottimi risultati proprio Francesco Lodi; il dieci rossazzurro è stato spostato qualche metro più avanti dal suo allenatore rispetto alla sua dislocazione “originaria”, principalmente da perno basso di un centrocampo a tre. Potrebbe essere semplicemente un adattamento in attesa di un trequartista puro, ma fin qui la nuova versione di Ciccio sembra non dispiacere particolarmente al tecnico, che potrebbe riproporlo domani contro il Como nel primo impegno ufficiale della stagione.

 Punta o punte? – Il resto dell’undici titolare, difesa a parte, verrà composto in base a quelle che saranno le scelte relative al reparto offensivo; in caso di 4-2-3-1 infatti agiranno Biagianti e Angiulli sulla linea mediana, con Barisic e uno tra Llama e Manneh ai lati di Lodi con Curiale o Marotta davanti. Se invece Sottil dovesse optare per schierare un uomo in più in mezzo al campo – come contro l’Equipe Sicilia – al duo Biagianti – Angiulli si aggiungerebbe Rizzo, con il capitano ad agire da perno centrale e il tandem Curiale – Marotta davanti, sempre con la certezza Lodi a dare supporto qualche metro più indietro.

Probabili formazioni Catania:

(4-2-3-1): Pisseri; Calapai, Silvestri, Aya, Ciancio; Biagianti, Angiulli; Barisic, Lodi, Llama (Manneh); Curiale(Marotta).

(4-3-1-2): Pisseri; Calapai, Silvestri, Aya, Ciancio; Rizzo, Biagianti, Angiulli; Lodi; Curiale, Marotta (Barisic)